Circoletto Rosso - Bloodstock

Pinhooking

Presentiamo su questa pagina, attraverso il video qui a fianco, una iniziativa parallela e distinta da quella del sindacato-scuderia. Nasce sempre dalla stessa passione, quella per i purosangue, ed è portata avanti da alcuni membri e soci del team. Una follia? Se guardiamo al sistema in Italia oggi si. Ed infatti la stessa iniziativa la sviluppiamo, distintamente, anche all'estero. Ma le difficoltà locali non bastano ancora a fermare la voglia di provarci anche qui.

A partire dall'autunno 2017, nasce quindi una sezione del Circoletto dedicata al trading di cavalli da corsa al galoppo. In gergo tecnico, parliamo di “pinhooking”, ovvero comprare cavalli da rivendere successivamente a terzi cercando di generare un profitto. Si tratta di una pratica diffusissima tra gli addetti ai lavori, specialmente esteri. Bloodstock agents, Allenatori, Scuderie ci provano con più o meno successo da anni. E' un po' come la borsa. Volendo, chiunque può partecipare. Ma per riuscire a far bene, o farsi meno male possibile, serve tanta competenza, conoscenza dei mercati, preparazione. Ah si. Dimenticavo. Anche un po' di soldi non guastano!

Pinhooking video

Compri un cavallo, lo metti in allevamento, lo commercializzi presentandolo ad un'asta o all'amichevole. Lasciando da parte i picchi comunemente pubblicizzati sui cataloghi delle varie aste (lotti che hanno fatto venti-trenta volta il prezzo di acquisto per esempio, da 5mila a 150mila o da 15mila a 300mila), è sensato porsi come obiettivo quello di acquistare cavalli che sulla carta possano generare, oltre alla completa copertura dei costi sostenuti, un margine di profitto in grado di apportare valore all'investimento fatto. In un mercato così competitivo avere aspettative sobrie, soprattutto in fase di avviamento, è fondamentale. Detto questo, questa iniziativa è una forma di business e, a differenza della scuderia da corsa, deve necessariamente rendersi sostenibile e profittevole per chi la intraprende.
Cosa non scontata.

Queste le prassi più diffuse, ovvero quelle che, per statistica, generano spesso plusvalenze degne di nota.

Foal Yearling (compri un cavallo sotto un anno per rivenderlo dopo circa 10 mesi)
Yearling 2 years old (compri un cavallo oltre un anno per riproporlo, allenandolo, alle aste breeze up riservati ai 2 anni)

Desideriamo chiarire che i cavalli acquistati sotto questa forma saranno messi sul mercato ed offerti a terzi; quindi non saranno mantenuti in allenamento presso la scuderia.
O meglio, la prima opzione sarà commercializzarli anche se pensassimo potessero rivelarsi così buoni da portarli in pista. Se poi il mercato italiano fosse così depresso da non apprezzare le nostre proposte, allora ci penseremo. Ma sarà sempre il nostro piano di riserva.

A fine stagione 2018, dopo il primo anno di test, valuteremo se e come aprire l'iniziativa ad eventuali interessati sulla linea di quanto stiamo portando avanti con la scuderia – sindacato, ovvero offerta di quote anche sui cavalli destinati al trading.

I foals acquistati a Goffs (Irlanda) per il mercato italiano sono i seguenti e sono attualmente in allevamento presso la S.A.B. di Besnate, uno dei migliori centri italiani per quanto riguarda l'allevamento di purosangue.

Dragon Pulse – Malikhaya (Fasliyev)

mezzo fratello di Captain Cirdan (Criterium di Pisa, Listed race)

Scheda catalogo Lot. 1357

Lot. 1357

Power – Reggae Star (Cape Cross)

 

Scheda catalogo Lot. 1402

Lot. 1402